SEGNALI D'ALLARME

segnali-allarme

Senza creare allarmismi, si dovrebbe prestare molta attenzione nell’individuazione dei seguenti segni e sintomi:

- Opacità timbrica prolungata al termine di una lezione

- Sensazione di fatica fonatoria

- Fuga d’aria udibile, specialmente in seconda ottava

- Presenza di rumore tra le armoniche

- Shift vocali e/o diplofonia

- Difficoltà nella realizzazione di attacchi morbidi

- Sbilanciamenti del timbro lungo l’estensione

Alcune di queste condizioni possono essere transitorie e conseguenti a flogosi o alterazioni ormonali (ad esempio in concomitanza del ciclo mestruale). Ciò che deve preoccupare è, semmai, la presenza costante di quanto sopra descritto. A quel punto risulta imperativo richiedere il parere di un medico specializzato (foniatra o otorinolaringoiatra/laringologo) il quale effettuerà una valutazione strumentale del paziente.